n. 428 La via della luce

L’eternità, agli occhi di un incisore, assomiglia a una sfida: come rappresentare ciò che non ha inizio né fine e che dura da lungo tempo? In questa opera incisa, la luce e la profondità sono protagoniste, l’una per catturare il nostro sguardo attraverso una successione di anticamere e l’altra per indicarci la via. Facendo astrazione del tema proposto, osservate la ricchezza della vegetazione che vibra alla luce e che, per la sua vitalità un po’ selvaggia, attenua l’altezzosità dei luoghi.

Rame: 389 mm x 499 mm (base x altezza), 2000

Acquaforte su carta Hahnemühle , inchiostro nero Luxe Charbonnel, dimensione del foglio : 500 mm x 700 mm. Stampato dall’autore su un torchio a stella Puliti.

Tiratura limitata in 40 esemplari numerati 1/40 – 40/40

Edizione Alma Charta, Toccalmatto

600.00 €